Stati Uniti – Bolton: «Cina e Russia, politiche opache in Africa»

di Enrico Casale
cina in africa
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Gli Stati Uniti accusano Cina e Russia di usare pratiche «opache» e «corrotte» per espandere la loro influenza in Africa. John Bolton, consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, ha dichiarato che le due nazioni stanno «deliberatamente e aggressivamente» tentando di ottenere vantaggi economici ai danni degli Stati Uniti nel continente. Ha detto che la nuova strategia dell’Amministrazione di Donald Trump per l’Africa si concentrerà su commercio e lotta al terrorismo. Ha affermato inoltre che gli Stati Uniti non finanzieranno sforzi «non produttivi» di mantenimento della pace. «Con il nostro nuovo approccio, ogni decisione che prendiamo, ogni politica che perseguiamo e ogni dollaro di aiuti che spendiamo porterà ulteriori priorità per gli Stati Uniti nella regione», ha detto in un discorso alla Heritage Foundation di Washington. Ha sottolineato l’influenza della Cina a Gibuti, che ha detto che non solo ha avuto un impatto diretto sulla base militare degli Stati Uniti ma potrebbe presto spostare l’equilibrio del potere commerciale del Corno d’Africa verso Est. La Russia, ha detto, sta cercando di aumentare la sua influenza in Africa avanzando «le sue relazioni politiche ed economiche con scarso rispetto per lo stato di diritto o una governance responsabile e trasparente». Ha detto che la Russia continua a «vendere armi ed energia in cambio di voti alle Nazioni Unite» e ad estrarre «risorse naturali dalla regione a proprio vantaggio».

Condividi

Altre letture correlate: