Prix Versailles a una stazione marocchina

di Enrico Casale
stazione ferroviaria di Kenitra
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

La stazione ferroviaria di Kenitra, a nord di Rabat, ha vinto il prestigioso Prix Versailles 2019, assegnato ogni anno a progetti che uniscono bellezza architettonica a funzionalità. Tre studi di architettura associati firmano il progetto che guadagna il riconoscimento per la categoria «Esterni». Ideata dall’italiano Silvio d’Ascia e dall’archistar marocchino Omar Kobbité, la stazione è stata aperta a novembre del 2018 ed è sul percorso dell’alta velocità che collega la capitale del Marocco con Casablanca e Tangeri.

La nuova ferrovia ad alta velocità, la prima in Africa, inaugurata nel 2018, collega tutte le città della costa occidentale del Marocco. Da Tangeri si può raggiungere Casablanca in appena due ore. Per realizzare questa nuova infrastruttura il governo ha investito due miliardi di dollari, un impegno finanziario notevole per un Paese a reddito medio-basso, ma che rappresenta un grande simbolo di progresso. Quest’opera fa parte di un grande sforzo infratrutturale di Rabat. Oggi il Marocco ha una delle reti autostradali più vaste e moderne dell’Africa e un moderno e ampio porto a pochi chilometri dalla Spagna.

Altre letture correlate:

X