Presto il Ruanda produrrà smartphone

di Marco Simoncelli

Una fabbrica di smartphone aprirà i battenti in Rwanda. Ad annunciarlo è stata la ministra delle Tecnologie dell’informazione e delle telecomunicazioni, Paula Ingabire, durante una relazione per il comitato parlamentare per l’Educazione, la Tecnologia e la Gioventù.

Secondo, quanto riporta Info Africa, la ministra, il protagonista del progetto è la Mara Corporation, una società di tecnologie panafricana, che dovrebbe essere pronta a lanciare la produzione nei prossimi mesi, forse già in aprile.

Come riportato dal quotidiano ruandese The New Times, la ministra Ingabire auspica che la produzione locale di smartphone consentirà un maggiore accesso a questo tipo di dispositivi, grazie ad una riduzione dei costi di prodotti di qualità. L’azienda venditrice dovrebbe offrire facilità di pagamenti e negoziare con operatori di telecomunicazioni delle tariffe agevolate per gli utilizzatori. Il Rwanda è uno dei Paesi africani dove la diffusione delle Ict è la migliore.

Secondo Ingabire, circa mille uffici istituzionali sono connessi ad Internet, un numero che dovrebbe raddoppiare entro il prossimo mese di giugno. Secondo la Rwanda Utilities Regulatory Authority, la penetrazione di Internet è arrivata al 47,7% a settembre dell’anno scorso.

Altre letture correlate:

X