L’Egitto approva uso d’emergenza del vaccino cinese Sinopharm

di Valentina Milani
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

L’Egitto, nel tentativo di aumentare l’offerta di vaccini contro il Covid-19, ha approvato l’uso d’emergenza del vaccino cinese Sinopharm. A riferirlo sono i media locali.

La ministra della Salute Hala Zayed, in un’intervista all’emittente egiziana Mbc Masr, ha detto che ‘il ministero ha ricevuto l’approvazione della Drug Authority egiziana (Eda) per l’uso d’emergenza del vaccino cinese’. Zayed ha aggiunto che ‘il primo lotto di vaccini, che l’Egitto ha ricevuto il mese scorso dalla Cina, è stato testato dall’Eda per garantirne la sicurezza d’uso. Il prossimo lotto arriverà nelle prossime settimane’.

Anche la casa farmaceutica Astrazeneca, ha aggiunto la ministra, ha presentato una richiesta per l’autorizzazione del suo vaccino nel Paese, tramite la compagnia locale per la produzione di vaccini Vacsera.

Le autorità locali stanno inoltre negoziando per acquistare il vaccino Pfizer-BioNTech, ha detto Zayed, sottolineando che l’Egitto ha anche siglato un contratto separato con l’Alleanza internazionale per i vaccini Gavi per assicurare 40 milioni di dosi di uno dei vaccini esistenti, per 20 milioni di cittadini. Nel primo trimestre del 2021 dovrebbe arrivare, in data ancora da definirsi, il primo lotto del vaccino fornito da Gavi, mentre gli altri saranno forniti più avanti durante l’anno.

Condividi

Altre letture correlate: