Le ragioni della crisi della Costa d’Avorio

di Marco Trovato
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto
Non si placano in Costa d’Avorio le tensioni politiche con i partiti dell’opposizione che hanno boicottato le ultime elezioni presidenziali vinte con il 94,27% dei voti dal presidente uscente Alassane Ouattara, 78 anni, chiamato ora a guidare il Paese per un controverso terzo mandato, contestato dai suoi avversari. Ultimo capitolo di una crisi più volte sfociata in violenze in una nazione che appare divisa.
L’analisi di Mario Giro, docente di Storia delle Relazioni Internazionali, già viceministro degli Esteri, autore del saggio – uscito in questi giorni in libreria Guerre nere. Guida ai conflitti nell’Africa contemporanea” (Guerini e Associati, 2020).
Intervista a cura di Marco Trovato, direttore editoriale della rivista Africa.
https://youtu.be/WHmQ06G2yyQ
Per ordinare online il libro “Guerre Nere” di Mario Giro, prenota la tua copia tramite il sito dell’editore.
Per partecipare in streaming al seminario tenuto da Mario Giro “Guerra e Pace – lezioni di geopolitica sull’Africa contemporanea” (16 e 23 gennaio 2021), organizzato dalla Rivista Africa, leggi il programma

Condividi

Altre letture correlate:

X