Libri | Le radici della xenofobia

di Diego Fiore
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Dove finisce l’etnocentrismo e comincia il razzismo? A cosa corrisponde concretamente l’identità di cui tanto si parla? Cosa caratterizza la xenofobia contemporanea? Che ruolo viene ad avere il razionalismo classificatore tipico del pensiero occidentale in queste dinamiche? Sono alcune delle domande a cui leggendo il saggio di Marco Aime Classificare, separare, escludere (e ascoltando la nostra video-intervista sul tema) diventa possibile abbozzare una risposta.

L’argomento è quanto mai attuale e dibattuto. L’autore ha scelto di occuparsene con un taglio inedito, superando i classici confini disciplinari e provando a intrecciare le diverse prospettive. Ne sortisce una riflessione stimolante, che chiama in causa il lettore e lo responsabilizza anche rispetto al peso di scelte apparentemente neutrali.

Einaudi, 2020, pp. 234, € 21,00

Altre letture correlate:

X