Il lunedì del FCAAAL

di Valentina Milani
Locandina Festival Cinema Africano Milano 2016 copia

FCAAAL

Oggi, lunedì 4 aprile, ha ufficialmente inizio la 26^ edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina (FCAAAL) che animerà diversi luoghi della città di Milano fino a domenica 10 aprile.

In occasione della XXI Triennale, per la prima volta l’Opening Night del Festival si terrà presso la sede della Triennale di Milano, nella sala del Teatro dell’Arte, stasera alle ore 20,30, con la proiezione in anteprima italiana dell’ultimo film di Takeshi Kitano, ‘Ryuzo and the Seven Henchmen’ (Ryuzo e i sette compari).

Ricordiamo che al Festival Center (Casa del Pane, MM Porta Venezia) ogni giorno è visitabile gratuitamente la mostra fotografica “Designing Africa 3.0”, un’ampia selezione di fotografie dalla VI edizione del LagosPhoto Festival, il primo festival internazionale dedicato alle arti visuali e alla fotografia contemporanea in Nigeria. La mostra è curata dal direttore e fondatore di LagosPhoto Azu Nwagbogu insieme a Martina Olivetti.

“Designing Africa 3.0” esplora i differenti risvolti del concetto di design contemporaneo nel continente africano, con l’intenzione di creare un fil rouge tra il design contemporaneo e la sua più ancestrale tradizione. L’Africa, culla della civiltà umana, viene da sempre rappresentata come un luogo senza speranza. La mostra fotografica si propone di ribaltare l’immaginario comune dell’Africa come scenario di guerre, fame e malattie, attraverso immagini in cui l’Africa rappresenta una fonte di creazione artistica, innovazione e possibilità. Le fotografie della mostra condurranno lo spettatore a riconsiderare il significato del design di oggi e del futuro.

Il tema del cinema è molto presente ed è protagonista nella serie “[re-]Mixing Hollywood” realizzata dai fotografi Omar Victor Diop e Antoine Tempé. Le immagini di “[re-]Mixing Hollywood” sono direttamente ispirate a film americani ed europei che hanno fatto la storia del cinema (Colazione da Tiffany, American Beauty, Shining, ecc). Perché il cinema? Il cinema secondo i due artisti rappresenta una forma d’arte universale che trascende tutte le barriere, geografiche, culturali e razziali. Grandi film del passato, così come film più recenti, presentano scene famose che hanno enormemente influenzato le tendenze di società molto differenti.

Oltre a Omar Victor Diop & Antoine Tempé (Senegal & Francia), ecco gli altri fotografi selezionati: Andile Buka (Sudafrica), Chris Saunders (Sudafrica), Ima Mfon (Nigeria), Kadara Enyeasi (Nigeria), Omar Victor Diop & Antoine Tempé (Senegal & Francia), Owise Abuzaid (Egitto), Patrick Selemani (Repubblica Democratica del Congo), Mehdi Sefriou (Marocco), Uche Okpa Iroha (Nigeria).

La mostra è stata prodotta grazie a Marie Claire e Pixartprinting. Apertura al pubblico: da domenica 3 aprile a domenica 10 aprile, dalle 11 alle 21. Sarà possibile anche prenotare visite guidate scrivendo a festival center@coeweb.org.

La rivista Africa partecipa al Festival del Cinema con la conferenza “Africa, il futuro del Continente Vero” (Festival Center, giovedì 7 aprile, ore 19) e con imperdibili promozioni:

  • Ai primi tre nuovi abbonati ad Africa cartaceo verrà regalata la tessera abbonamento valida per tutte le proiezioni del Festival del Cinema. Per informazioni e per attivare l’abbonamento alla rivista: info@africarivista.it. Gli abbonamenti al Festival si possono ritirare presso il desk informazioni del Festival Center, rivolgendosi a Camillo Corte.
  • Tutti gli abbonati alla rivista Africa, presentando la newsletter del 1° aprile presso il desk del Festival Center, avranno uno sconto sulla tessera valida per tutte le proiezioni del Festival del Cinema: 25 euro, invece che 30 euro.

I film e le proiezioni dedicate all’Africa sono numerose, per scaricare il programma completo: www.festivalcinemaafricano.org

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X