I 49 di Mediterranea: lo sceriffo e il migrante

di Raffaele Masto

È quasi inutile commentare la vicenda della nave Mare Jonio, le parole di Salvini, del premier Conte e degli altri uomini di governo. Ormai sappiamo tutto e conosciamo la miopia, l’ignoranza e l’incapacità di chi decide oggi sulle vicende dell’immigrazione. Per una volta vogliamo solo fare l’elenco di questi migranti ai quali è andata bene. Sappiamo che a molti altri è andata e andrà male.

I migranti portati in salvo dalla ong “Mediterranea” ai quali è andata bene sono: 35 uomini e 15 minori non accompagnati. Nazionalità degli adulti: 1 Camerun, 5 Gambia, 8 Guinea, 9 Nigeria, 12 Senegal. Tra questi è compreso il gambiano sceso a terra per primo per le precarie condizioni fisiche. Nazionalità dei minori: 1 Benin, 1 Camerun, 2 Gambia, 9 Guinea, 2 Senegal.

Fra loro anche un naufrago che ha tentato di arrivare in Europa attraversando il Canale di Sicilia a bordo dei barconi, ma che per cinque volte è stato rispedito in Libia. Il migrante africano ora si trova nel centro di accoglienza dell’isola, assieme agli altri naufraghi. «Addosso porta i segni dei maltrattamenti subiti nei campi libici», raccontano i soccorritori.

(Raffaele Masto – Buongiorno Africa)

Altre letture correlate:

X