Guinea, ucciso un alto ufficiale. Ammutinamento?

di Enrico Casale
soldati guineiani
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

A un solo giorno dalle elezioni, cresce la tensione in Guinea, a seguito dell’uccisione del colonnello Mamady Condé. Uomini armati hanno ucciso l’alto ufficiale dell’esercito nelle prime ore di venerdì in un campo militare a Kindia, 130 km (80 miglia) a Nord-Est della capitale Conakry. I residenti del quartiere hanno sentito spari alle 2 ora locale e gli spari sono continuati per cinque ore. Secondo le prime ricostruzioni ci sarebbe stato un tentativo di ammutinamento e alcuni soldati avrebbero sequestrato armi per liberare loro colleghi che erano stati arrestati.

Il ministro della Difesa ha rilasciato una dichiarazione affermando che il colonnello Condé è stato ucciso. Le autorità hanno detto che la situazione è ora sotto controllo e che è in corso una ricerca per trovare i soldati coinvolti.

Questo incidente si verifica in un contesto di forte tensione. Domenica si terranno le elezioni presidenziali nelle il presidente Alpha Condé si candida per un controverso terzo mandato. Il rischio è che la situazione possa precipitare.

Condividi

Altre letture correlate: