Egitto – Gli Usa inviano altri 75 soldati in Sinai dopo l’attacco di giovedì

di Enrico Casale
Gli Stati Uniti invieranno altri 75 soldati nella penisola del Sinai per rafforzare la sicurezza dei soldati della forza multinazionale che la scorsa settimana ha subito un attacco
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Gli Stati Uniti invieranno altri 75 soldati  nella penisola del Sinai per rafforzare la sicurezza dei soldati della forza multinazionale che la scorsa settimana ha subito un attacco. Il rinforzo comprende squadre chirurgiche, veicoli e attrezzature, ha spiegato Peter Cook, portavoce del Dipartimento della Difesa statunitense. Sei soldati, tra cui quattro americani, sono stati feriti giovedi scorso dall’esplosione di mine. Gli americani sono rimasti feriti quando il loro veicolo ha urtato una mina mentre stavano cercando di portare soccorso a un primo gruppo di soldati colpiti da un’altra esplosione.
L’Egitto sta vivendo una rivolta islamista nel Nord del Sinai, dove un gruppo legato allo Stato islamico e un altro sostenuto da al Qaeda moltiplicano gli attacchi contro le forze di sicurezza. Ci sono attualmente più di 700 soldati americani basati nel Sinai, soprattutto nel Sud della penisola.
(11/09/2015 Fonte: Le Figaro)

Condividi

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X