Critica della ragione negra, di Achille Mbembe

di Diego Fiore
Achille Mbembe
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Tre momenti scandiscono il “vertiginoso assemblaggio” che ha portato alla costruzione del “negro”, unico essere umano a essere stato ridotto a merce, secondo il filosofo Achille Mbembe: la tratta atlantica; le rivolte degli schiavi e le battaglie per la decolonizzazione e la fine delle apartheid; la globalizzazione dei mercati e la privatizzazione del mondo. E adesso che l’Europa non è più l’epicentro del globo (e si tratta dell’esperienza fondamentale della nostra epoca), che cosa succede?

La riflessione di Mbembe, in Critica della ragione negra, parte da qui e, muovendosi nel tempo, nella storia e nella filosofia, delinea un quadro analitico globale dal quale deve emergere per forza un nuovo paradigma.

Ibis, 2019, pp. 295, € 19,00

Altre letture correlate:

X