A uno studente nigeriano il premio per l’innovazione

di Enrico Casale
Benson Tuteria
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Si chiama Godwin Benson. È nigeriano, ha 27 anni e sa unire l’inventiva alle capacità tecnico-informatiche. Doti che gli sono valse il primo premio nel concorso per il migliore ingegnere messo in palio dalla britannica Royal Academy of Engineering.

Benson ha sviluppato Tuteria, una app per telefonini e tablet che favorisce l’incontro tra gli studenti che hanno bisogno di ripetizioni in qualsiasi materia e insegnanti qualificati. L’applicazione è dotata di un sistema che permette agli studenti di prenotare le lezioni pagandole online e in anticipo. Gli insegnanti sono poi pagati una volta che le lezioni sono state confermate. A Benson, in quanto sviluppatore, viene riconosciuta una commissione che va dal 15 al 30% su ogni transazione.

Per aggiudicarsi il premio di 32mila dollari, Benson ha battuto la concorrenza di 16 partecipanti. «Reinvestirò la somma – ha spiegato dopo la vittoria – per arricchire e potenziare la app e per esportarla in altri Paesi dell’Africa occidentale. Sono contento di questo premio. L’idea della app? Mi è venuta sfruttando la mia piccola esperienza di insegnante maturata dopo la laurea».

«La mia app – ha aggiunto – risolve il problema di accesso a un insegnamento di qualità e offre un apprendimento personalizzato. Allo stesso tempo aiuta gli insegnanti a trovare studenti con maggiore facilità e quindi a guadagnare di più».

Il concorso, lanciato nel 2014 dalla Royal Academy of Engineering, intende premiare chi, grazie alla proprie capacità, è in grado di elaborare progetti innovatori nell’Africa subsahariana.

Molto ingegnosi anche gli altri progetti presentati. Tra essi, un sistema che riduce la quantità di energia utilizzata per riscaldare l’acqua, un app che controlla il consumo di acqua e una giacca intelligente che individua la polmonite.

Malcolm Brinded, l’ingegnere britannico che ha presieduto la giuria ha detto che Tuteria potrebbe cambiare la vita delle persone desiderose di imparare:
«Tuteria andrà a cambiare la vita di milioni di persone desiderose di apprendere e sviluppare nuove competenze. Siamo stati felici di premiarlo».

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X