Zanotelli: «Noi siamo le persone che incontriamo»

di Diego Fiore
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Nella sesta e ultima parte dell’intervista, padre Alex Zanotelli fa un ritratto molto fosco dei tempi in cui viviamo. «Se Gesù fosse tra noi non so se riuscirebbe a essere messo sugli altari. Viviamo in una società in cui le persone contano sempre di meno», denuncia il comboniano, «ma noi siamo le persone che incontriamo. Ed è per questo che dobbiamo recuperare la bellezza dell’incontro. La bellezza dell’incontro con l’altro, con chi ci spaventa. E oggi, per esempio, ci spaventa l’arabo, il musulmano».

Altre letture correlate:

X