Una tarantola “unicorno” scoperta in Angola

di Marco Simoncelli
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Una nuova specie di tarantola è stata individuata in Angola, un paese relativamente inesplorato per quanto riguarda determinate specie animali. Questa tarantola che vanta uno strano corno che spunta dal dorso è stata denominata Ceratogyrus attonitifer, dal latino “sorpresa”,  e fa parte di un gruppo di tarantole denominate “ragni babbuini”.

Non è il primo caso di ragno che presenta una strana protuberanza, ma normalmente questa risulta completamente sclerotizzata. L’esemplare angolano, invece, mostra un corno morbido e lungo rivolto all’indietro, la cui funzione rimane però ancora sconosciuta.

A scoprirlo è stato un gruppo di ricercatori del National Geographic Okavango Wilderness Project guidati dallo studioso John Midgley , che hanno pubblicato i risultati della scoperta su African Invertebrates.

I ricercatori hanno scoperto diversi esemplari tra il 2015 e il 2016 durante le indagini nell’Angola centrale. Le loro tane sono state individuate nascoste in piccoli fori nel terreno nel mezzo di ciuffi d’erba attorno a un lago (Midgley non intende svelare esattamente la località per evitare di attrarre i bracconieri).

In seguito ad una guerra civile durata 26 anni e terminata nel 2002, la biodiversità dell’Angola è rimasta ampiamente sconosciuta e nessuno sa esattamente quanta ne sia sopravvissuta al conflitto, per questo scoperte come queste sono ancora frequenti nel paese.

Altre letture correlate:

X