Tunisia – Attentato suicida a Tunisi

di Enrico Casale
attentato a tunisi
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Attentato suicida sulla centralissima Avenue Bourguiba di Tunisi. Una donna, munita di cintura esplosiva, si è fatta esplodere davanti al teatro Municipale della capitale dopo essersi avvicinata ad una camionetta della polizia. Almeno nove persone sono rimaste ferite in seguito all’esplosione, secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa turca Anadolu che cita il portavoce del ministero dell’Interno.

L’attacco è stato definito dal portavoce del ministero dell’Interno tunisino, Sofiene Zaag, un «atto terroristico». Una fonte del ministero dell’Interno ha detto ai media locali che la kamikaze sarebbe una 30enne di Sidi Alouane (Mahdia), città a 200 chilometri da Tunisi, e che «sarebbe sconosciuta alle forze di sicurezza». La donna si sarebbe fatta esplodere a circa 5 metri dalla camionetta degli agenti polizia. Il ministro dell’Interno, Hichem Fourati, ha lasciato il Parlamento per recarsi sul luogo dell’attentato.

L’economia tunisina dipende in gran parte dal turismo, per questo motivo le forze di sicurezza hanno aumentato le misure di sicurezza per evitare che attacchi simili a quelli avvenuti nel 2015 al Museo del Bardo, dove 21 persone sono state uccise, a Sousse, che fatto 38 morti, sulla Mohamad Avenue,  con 13 morti.

Condividi

Altre letture correlate: