Sudafrica – Il surf si apre ai disabili

di Enrico Casale
surf sudafrica

La spiaggia di Muizenberg a Città del Capo, in Sudafrica, attrae surfisti da tutto il mondo. Grazie a un’iniziativa della scuola Surf Emporium, anche gli adulti e i bambini con problemi fisici possono scoprire la gioia delle onde.

L’iniziativa è nata da Roxy Davis, campionessa di surf e fondatrice di Surf Emporium. Per lei, il surf non è un semplice sport, ma un modo per reintegrare le persone disabili, promuovendo la diversità sociale.

«Adoro guardare i surfisti prendere onda dopo onda. È una passione, che sia la loro decima volta o la loro prima volta, sia che siano in prima linea o dietro, la gioia e la passione sono le stesse, e mi dà la stessa pelle d’oca con ogni ondata in ogni sessione», ha detto Davis.

Per la madre di un bambino con autismo, è anche l’occasione per condividere un momento giocoso con la famiglia. «Ci siamo sentiti come se stessimo volando, è stato incredibile. Ci hanno mostrato come prenderci cura di lui in acqua, come tenere la tavola da surf e come surfare dietro di lui, ed è stata un’esperienza incredibile», ha detto Chloe Murdoch.

Con oltre 2.500 chilometri di costa, circondata da due oceani, il Sudafrica è un vero e proprio parco giochi per i surfisti e gli appassionati di sport acquatici, attraendo surfisti di tutti i livelli. Il Paese detiene anche 6 titoli mondiali nella disciplina.

Altre letture correlate:

X