Sud Sudan – Rifugiati e profughi, in maggioranza bambini

di Enrico Casale
ragazzi sudsudanesi

La guerra civile in Sudan meridionale ha costretto più di due milioni di bambini a lasciare le proprie case. A denunciarlo sono l’Unicef e l’Unhcr rispettivamente l’agenzia dell’Onu per l’infanzia e quella per i rifugiati.
I bambini costituiscono il 62% degli oltre 1,8 milioni di rifugiati sudsudanesi che sono arrivati in Uganda, Kenya, Etiopia e Sudan. Ad essi si aggiunge più di un milione di bambini sfollati all’interno del Paese.
«Quella del Sud Sudan è la crisi che mi preoccupa maggiormente – ha detto Valentin Tapsoba, direttore per l’Africa dell’Unhcr -. Che i bambini rifugiati stiano diventando il volto di questa emergenza è incredibilmente preoccupante».
(08/05/2017 Fonte: Al Jazeera)

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X