Stati Uniti – Meno truppe Usa in Africa

di Enrico Casale
Soldati Usa in Africa

Gli Stati Uniti stanno ritirando centinaia di militari dell’Africa e li stanno riposizionando altrove per contrastare le minacce provenienti dalla Russia e dalla Cina. Ad annunciarlo è il Dipartimento della Difesa di Washington che ha specificato che, nei prossimi anni, circa 700 uomini dell’anti-terrorismo saranno dispiegati altrove.

Circa 7.200 soldati statunitensi si trovano attualmente in diversi Paesi africani, tra cui «i fronti caldi» di Nigeria e Libia. Il Pentagono ha affermato che prossimamente si studieranno i modi per passare dall’assistenza tattica sul terreno ai singoli eserciti locali a un’azione di consulenza e di condivisione dell’intelligence. Un funzionario degli Stati Uniti ha detto alla Reuters che la riduzione delle truppe interesserà prevalentemente Kenya, Camerun e Mali. Mantre le attività antiterrorismo in diversi Paesi, tra cui la Somalia e Gibuti, rimarranno sostanzialmente le stesse.

La portavoce del Pentagono, Candice Tresch, ha dichiarato: «Riorganizzeremo le nostre risorse e forze antiterrorismo che operano in Africa nei prossimi anni per mantenere un atteggiamento competitivo in tutto il mondo».

La decisione arriva mentre il presidente degli Stati Uniti Donald Trump lavora per attuare la sua strategia nazionale di difesa, che inaugura una nuova era di «Grande competizione» con Mosca e Pechino.

Altre letture correlate:

X