Nigeria – Due attacchi di Boko Haram: 15 morti

di Enrico Casale
soldati nigeriani con insegne di Boko Haram
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Almeno 15 persone sono rimaste uccise ieri in due attacchi suicidi nel nord-est della Nigeria. Lo riporta l’emittente britannica “Bbc”, secondo cui le esplosioni sono avvenute nel villaggio di Mashalari, nello stato di Borno, e hanno provocato anche il ferimento di alter 43 persone. L’area continua a essere teatro di numerosi attacchi condotti dai jihadisti di Boko Haram, che spesso fanno ricorso all’uso di giovani donne e bambine come attentatrici suicide. Di recente l’organizzazione Amnesty International ha denunciato in un rapporto l’aumento degli attacchi del gruppo, con 400 civili uccisi a partire dal mese di aprile tra la Nigeria e il Camerun, il doppio rispetto alla cifra che era stata registrata nei cinque mesi precedenti. Stando ai dati raccolti, le vittime sono aumentate in particolare nella regione del Lontano nord del Camerun e negli stati di Borno e Adamawa in Nigeria. In totale, gli attacchi di Boko Haram in Nigeria hanno ucciso 223 civili da aprile ad oggi, sebbene il numero reale potrebbe essere ben più alto. Si tratta di una cifra quattro volte superiore quella riportata per gli attacchi nei quattro mesi precedenti. Solo nel mese di agosto, gli insorti hanno provocato l’uccisione di 100 civili. L’attacco più sanguinoso è stato senza dubbio quello del 25 luglio scorso, quando un gruppo di uomini armati hanno ucciso 40 persone e ne hanno rapite tre durante un’imboscata contro un team di esploratori di risorse petroliferi nell’area di Magumeri, nello stato di Borno.
(19/09/2017 Fonte: Agenzia Nova)

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X