Egitto – Il Governo: «Il progetto della centrale nucleare procede bene»

di Enrico Casale
centrale nucleare

L’Egitto porterà avanti il suo programma nucleare pacifico per soddisfare le crescenti esigenze economiche e industriali e lo farà in collaborazione con il suo partner strategico in questo settore, la Russia. Lo ha dichiarato il ministro dell’Energia, Mohamed Shaker, che ha parlato nel corso della riunione generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica a Vienna lunedì 18 settembre. Il ministro ha detto che il programma nucleare egiziano è guidato e supervisionato da «quadri altamente qualificati e professionali». Nel novembre del 2015, il presidente Abdel Fattah al Sisi ha supervisionato la firma dell’accordo tra Egitto e Russia per dar vita alla prima centrale nucleare egiziana. I lavori dovrebbero durare 12 anni e, una volta terminati, l’impianto di Dabaa, che avrà una capacità di 4.800 megawatt, sarà il più grande progetto russo-egiziano dopo la diga di Aswan.
(19/09/2017 Fonte: Al Ahram)

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X