Mozambico – Jihadisti all’attacco: 12 morti

di Enrico Casale
jihadist

Almeno 12 persone sono state uccise giovedì 20 settembre durante un attacco di sospetti jihadisti nel villaggio settentrionale di Paqueue, nel Mozambico, nella regione di Cabo Delgado. «Dieci persone sono state colpite da armi da fuoco e due arse vive dopo che 55 case erano state bruciate. Una persona è stata decapitata dopo essere stata uccisa», spiegano all’Afp i testimoni.

Da mesi, un gruppo di militanti islamisti opera nella regione ricca di gas naturale conducendo numerosi attacchi. Secondo uno studio recente, i jihadisti sarebbero arrivati in Mozambico dalla costa dell’Africa orientale. Sono, in larga parte, seguaci del religioso musulmano Aboud Rogo Mohammed (accusato di sostenere al Shabaab in Somalia).

Dopo la morte del leader nel 2012, i miliziani si sono trasferiti a Sud. Inizialmente, hanno creato un nucleo operativo a Kibiti, in Tanzania, e poi hanno attraversato il fiume Ruvuma a Cabo Delgado nel 2015.

Altre letture correlate:

X