Marocco | Altra strage di migranti

di Enrico Casale
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Un’altra strage di migranti al largo delle coste del Marocco. Secondo quanto riporta l’agenzia Ansa (che rilancia una notizia dell’ong Alarm Phone), almeno 7 persone sono morte e 20 risultano disperse dopo il naufragio del loro barcone.

Il centro di soccorsi di Rabat ha confermato il naufragio e aggiunto che sono state salvate 63 persone. «Siamo distrutti e speriamo che altri sopravvissuti vengano trovati», si legge in un tweet dell’Ong che poche ore prima aveva detto di aver ricevuto l’allarme da una barca che si trovava al largo di Nador con a bordo 90 persone, tra cui donne e bambini, e di aver avvertito le autorità di Marocco e Spagna.

Quella marocchina è un’altra delle rotte praticate dai migranti provenienti soprattutto dall’Africa occidentale. A bordo di barconi cercano di raggiungere le coste delle isole Canarie sotto la sovranità spagnola. Una volta alle Canarie è come se fossero giunti in Europa.

Altre letture correlate:

X