Mali | È morto l’ex presidente Traoré

di Enrico Casale
Moussa Traoré
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Il generale Moussa Traoré, ex presidente del Mali, è morto oggi, martedì 15 settembre. Nato il 25 settembre 1936, aveva preso il potere nel 1968. Negli anni trascorsi al potere, Traoré ha sventato alcuni tentativi di colpo di stato ai suoi danni; nel 1980, dimostrazioni di studenti contro il governo sono state represse violentemente. Tra il 1981 e il 1982, la situazione politica si è stabilizzata e il governo ha approvato alcune riforme economiche, tra cui la liberalizzazione del mercato dei cereali. Nel 1985 Traoré è stato rieletto e il parlamento ha emendato la Costituzione eliminando il limite al numero di mandati del presidente. Tra il maggio 1988 e il luglio 1989, Traoré è stato presidente dell’Organizzazione dell’unità africana.

Negli anni successivi, il governo Traoré ha permesso la creazione della stampa indipendente e di organizzazioni politiche indipendenti, insistendo tuttavia che il Mali non era pronto per la democrazia. Il 22 marzo 1991, una grande marcia di protesta a Bamako, capitale del Mali, è stata repressa violentemente; dopo quattro giorni, Traoré è stato deposto da un colpo di stato guidato dal generale Amadou Toumani Touré.

Condannato a morte, era stato graziato nel 2002 dall’ex presidente Alpha Oumar Konaré. Negli ultimi anni i suoi consigli erano molto ricercati dalla classe politica maliana.

Altre letture correlate:

X