Malawi, tabacco amaro

di Marco Trovato

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Donna al lavoro in un campo di tabacco. Una recente inchiesta del Guardian ha portato alla luce nelle piantagioni diffusi episodi di sfruttamento di manodopera minorile che hanno coinvolto la British American Tobacco (Bat) e indotto il governo degli Stati Uniti a sospendere l’importazione di tabacco dal Malawi. In questo Paese, migliaia di ettari fertili sono impiegati per piantagioni di colture destinate all’export, che arricchiscono pochi e impoveriscono il suolo. Mentre i contadini poveri non possono accedere alle terre incolte. Foto di Giovanni Diffidenti tratta dal servizio “L’agricoltura malata del Malawi”, pubblicato sull’ultmo numero di Africa.

Altre letture correlate:

X