Malawi | Piantagione di tè

di Valentina Milani
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Piantagione di tè. Sullo sfondo, un bosco di eucalipti (pianta di origine australiana usata per la produzione di legna). Entrambe le colture, importate dagli inglesi ai tempi delle colonie, hanno sottratto terra coltivabile alle comunità rurali, che oggi si vedono costrette a lavorare per conto delle grande imprese private a capitale straniero. – Foto di Giovanni Diffidenti

In Malawi, migliaia di ettari fertili sono impiegati per piantagioni di colture destinate all’export, che arricchiscono pochi e impoveriscono il suolo. Mentre i contadini poveri non possono accedere alle terre incolte.

Il servizio completo sull’ultimo numero di Africa.

Altre letture correlate:

X