Lega Araba: «Stabilità per il Sudan»

di Enrico Casale
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

In Sudan, il segretario generale della Lega Araba, Ahmed Aboul Gheit, ha incontrato il capo del Consiglio militare transitorio Abdel Fattah Burhan, ma anche i membri del partito di opposizione Alleanza per la libertà e il cambiamento e altre forze politiche.

Gheit ha detto che l’obiettivo principale della Lega Araba è «assicurare la stabilità per raggiungere un accordo nazionale in Sudan». Ha aggiunto che il leader del Consiglio militare spera «di trovare un terreno comune per aiutare il Sudan a passare da questo periodo a uno nuovo, [un’epoca] che possa dare al Sudan e ai sudanesi la libertà desiderata».

Il segretario generale ha espresso il suo sostegno al processo di transizione che porti «a una governance civile e stabile che dovrebbe essere accettata da tutte le parti».

Abu Faysal, membro dell’Alleanza per la libertà e il cambiamento, ha invitato la giunta militare a rispettare gli accordi presi nelle scorse settimane con l’opposizione. Il membro del Partito democratico unionista, Muhammad Sayed Ahmad, ha aggiunto che «l’unità e la nazione» sono la priorità per il suo partito e ha affermato di aver discusso con Burhan l’importanza di preservare «l’unità del popolo sudanese».

La giunta militare guida il Sudan dopo la caduta del presidente Omar al-Bashir ad aprile. I militari hanno recentemente condotto una feroce repressione dei manifestanti, che continuano a chiedere una transizione immediata alle autorità civili.

 

Altre letture correlate:

X