Il presidente del Madagascar difende la sua bevanda anti-covid

di Marco Trovato
Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Braccio di ferro tra i vertici dell’Oms e alcuni governanti africani sull’opportunità di inserire la medicina tradizionale tra i rimedi anti-coronavirus.

Il presidente del Madagascar Andry Rajoelina ha risposto ai critici per la bevanda a base di erbe non testata che sta promuovendo come cura per il coronavirus, nonostante non sia stata sottoposta a studi clinici. La scorsa settimana, l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha lanciato un avvertimento contro le persone che utilizzano rimedi non testati per il coronavirus. “Gli africani meritano l’accesso alle medicine che hanno subito prove adeguate anche se derivano da trattamenti tradizionali”, ha detto Rajoelina.

L’Unione Africana (AU) ha anche affermato di voler vedere i dati scientifici sulla “sicurezza ed efficacia” del prodotto.

La bevanda, nota come COVID-Organics, tuttavia, è stata inviata in diversi Paesi africani. La Nigeria è diventata l’ultimo Paese ad annunciare che riceverà il prodotto.

Parlando con il canale di notizie francese, France 24, Rajoelina ha affermato che le critiche alla bevanda, nota come COVID-Organics, hanno mostrato quello che ha definito l’atteggiamento pregiudiziale delle nazioni occidentali nei confronti della medicina tradizionale africana.
“Se non fosse il Madagascar, e se fosse stato un Paese europeo a scoprire davvero questo rimedio, ci sarebbero così tanti dubbi? Non credo proprio”, ha detto. Ma non ci sono dati sottoposti a revisione paritaria per dimostrare che COVID-Organics sia efficace. Il prodotto è stato testato su meno di 20 persone nell’arco di tre settimane, ha detto un assistente presidenziale alla BBC, e ciò non è in linea con le linee guida dell’OMS sugli studi clinici.

Una riunione di 70 esperti di medicina tradizionale africana ha concordato che devono essere condotti studi clinici per tutti i medicinali, come ha twittato la sezione regionale africana dell’OMS.  Gli esperti hanno anche avvertito che la bevanda potrebbe dare alle persone un falso senso di sicurezza che potrebbe indurre le persone a esporsi al virus.
Nel frattempo, il capo della task force del governo nigeriano sul coronavirus ha dichiarato che il presidente Muhammadu Buhari ha dato il via libera all’importazione del COVID-Organics. Ma i funzionari hanno affermato che l’importazione sarebbe soggetta a processi di validazione standard prima di essere utilizzata su pazienti con il coronavirus.

Altre letture correlate:

X