Etiopia – Ucciso ingegnere della diga sul Nilo

di Enrico Casale
Simegnew Bekele

È stato trovato morto ad Addis Abeba il project manager a capo dei lavori della controversa diga sul Nilo in Etiopia. «Abbiamo confermato che l’ingegnere Simegnew Bekele è stato ucciso a colpi di arma da fuoco», ha detto Zeinu Jemal, a capo della commissione di polizia federale dell’Etiopia, aggiungendo che l’uomo è stato ferito con un colpo di pistola dietro l’orecchio destro e che una pistola Colt è stata trovata nell’auto assieme al cadavere. Secondo quanto riportato da Al Jazeera, il corpo Bekele è stato ritrovato in una Toyota Land Cruiser parcheggiata in una zona affollata nella capitale etiope. Dal 2011 l’ingegnere era a capo dei lavori della diga Grande Rinascimento in fase di costruzione sul fiume Nilo in Etiopia. Il progetto da 4,8 miliardi di dollari ha creato forti tensioni nella regione in particolare con l’Egitto che teme conseguenze sul suo approvvigionamento idrico.

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X