Etiopia, l’esercito per placare gli scontri interetnici

di Enrico Casale
polizia etiope
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

In Etiopia, il governo ha deciso di schierare l’esercito per fermare gli scontri etnici che hanno sconvolto la Regione degli Amhara negli ultimi giorni. Secondo quanto riporta l’agenzia Afp citando fonti governative, decine di civili sarebbero stati vittime degli incidenti. Al momento non ci sono molte informazioni sugli scontri, ma un funzionario ha detto che si è trattato di una ritorsione di un gruppo etnico nei confronti di un altro, a seguito di altri scontri.

La Regione degli Amhara è abitata in prevalenza dall’omonima popolazione (un’etnia che componge circa il 30% della popolazione etiopica) ed è prevalentemente montuosa. Gli scontri principali nell’area sono tra Amhara e membri del gruppo etnico gumuz. Afp scrive che la maggior parte degli scontri ha a che fare con contrasti sul controllo di alcuni terreni, dato che la popolazione è in rapido aumento.

Altre letture correlate:

X