Etiopia – Il Premier: «No a indagini internazionali sulle proteste oromo e amhara»

di Enrico Casale
proteste degli oromo in etiopia
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Il Primo ministro dell’Etiopia, Hailemariam Desalegn, ha respinto le richieste di Nazioni Unite e Unione europea di avviare indagini indipendenti sulla morte di centinaia di persone durante le proteste anti-governative. Il Premier ha detto che l’Etiopia è in grado di svolgere le indagini da sola, senza ingerenze esterne. I manifestanti protestavano contro la marginalizzazione politica ed economica delle popolazioni di etnia oromo e amhara. Per fermare l’ondata di proteste, iniziata nel novembre 2015, il Governo ha scatenato le forze dell’ordine e ha imposto lo stato di emergenza, tuttora in vigore.
(19/04/2017 Fonte: Bbc)

Condividi

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.