Costa d’Avorio: a rischio foreste e specie animali

di Valentina Milani
africa foresta tropicale
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

La copertura forestale ivoriana è stimata a 2,97 milioni di ettari, ovvero il 9,2% del territorio nazionale, secondo i dati forniti dal dipartimento nazionale delle foreste e della fauna selvatica. I risultati dell’indagine statistica, presentati al termine di un seminario ad Abidjan alla presenza del ministro dell’Acqua e delle Foreste Alain Richard Donwahi, indicano che solo il 13,3% delle foreste classificate e il 32,2% delle aree protette contengono ancora una copertura forestale.

Negli ultimi 60 anni, il 90% della superficie forestale ivoriana è scomparso, rendendo la Costa d’Avorio uno dei paesi dell’Africa con il più alto tasso annuo di deforestazione. L’indagine indica che a questo ritmo di deforestazione, nel 2035 rimarranno meno di 2 milioni di ettari di foreste in Costa d’Avorio.  Anche per quanto riguarda l’aspetto faunistico i risultati sono preoccupanti. Secondo lo studio nel corso dell’indagine sono state identificate 120 specie a rischio. Di fronte al bracconaggio e alla progressiva distruzione, i grandi mammiferi sono quasi scomparsi. Cinque specie sono in grave pericolo di estinzione, tra cui il coccodrillo corazzato, la pantera, il cercopiteco Diane, il maestro colobo e lo scimpanzé, mentre nove specie sono minacciate di estinzione. 

Condividi

Altre letture correlate: