Camerun – Liberta la giornalista Mimi Mefo

di Enrico Casale
mimi mefo

In Camerun, il tribunale militare ha ritirato le accuse contro il giornalista Mimi Mefo. A riferirlo, il canale locale Equinoxe Tv, secondo la quale la decisione di far cadere le accuse è arrivata direttamente dalla presidenza.

Mefo, giornalista specializzata nelle tematiche legate al movimento secessionista nelle regioni anglofone, era stata arrestata la scorsa settimana con l’accusa di mettere in pericolo la sicurezza dello Stato. Era stata specificamente accusata di aver pubblicato false informazioni sugli scontri tra esercito e milizie separatiste. Ad accusarla, un tweet che attribuisce la morte di Charles Wesco, il missionario americano ucciso a Bamenda, all’esercito camerunense.

Dopo una breve apparizione davanti al tribunale militare, è stata arrestata e detenuta nella prigione della New Bell nella città di Douala. Attivisti, stampa e gruppi per i diritti umani hanno lanciato la campagna online #FreeMimiMefo, chiedendo il suo rilascio immediato. È stata liberata sabato dopo circa due giorni dietro le sbarre.

Altre letture correlate:

X