Calcio, Yaya Touré appende le scarpe al chiodo

di Enrico Casale
yaya toure
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Yaya Touré non tornerà in campo come calciatore. Dimitri Seluk, agente del 35enne centrocampista ivoriano, ha confermato che il suo assistito considera chiusa la carriera di calciatore e che è intenzionato a intraprendere quella di allenatore. Dopo aver rescisso a dicembre il contratto che lo legava all’Olympiacos, il nome dell’ex leader del Manchester City è stato accostato a diversi club, ma, in un’intervista rilasciata al sito russo Sport 24 e ripresa dalla stampa britannica, il procuratore del giocatore rivela le sue reali intenzioni.

«Yaya ha deciso di porre fine alla sua carriera da campione, è stato uno dei migliori giocatori africani e ha avuto una delle carriere più brillanti nella storia del calcio africano – afferma Seluk –. Ne abbiamo parlato a lungo: ovviamente ogni calciatore vorrebbe giocare il più a lungo possibile e lui potrebbe farlo a buoni livelli ancora per 5 anni, ma siamo giunti alla conclusione che lui, che ha giocato con il Barcelona e il Manchester City, non deve giocare in club di livello inferiore. Nel calcio è importante andare avanti a testa alta, ha iniziato da zero da calciatore, ora lo farà come allenatore e sono sicuro che ci riuscirà, perché ha imparato tanto dai molti bravi allenatori che ha avuto».

Altre letture correlate:

X