Zimbabwe – Pechino annulla il debito di Harare e annuncia nuovi investimenti

di Redazione InfoAfrica
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

La Cina ha deciso di abbuonare il debito che lo Zimbabwe aveva nei suoi confronti aprendo le strade così ad ulteriori investimenti del gigante asiatico nell’ex colonia britannica, inabile di ricevere finanziamenti a causa delle cattive condizioni economiche in cui versa il Paese dopo 30 anni di Presidenza di Robert Mugabe.

Ad annunciarlo è stata la radio locale ZiFM Stereo, di proprietà del ministro delle Poste Supa Mandiwanzira, specificando che l’intesa è arrivata a margine dell’incontro tra il Presidente cinese Xi Jinping e il suo parigrado zimbabwano Emmerson Mnangagwa che si trova in visita di Stato a Pechino, il primo Paese visitato al di fuori dell’Africa dal Capo di Stato insediatosi lo scorso novembre.

Tra i tanti accordi firmati, quello da 1 miliardo di dollari che prevede la ristrutturazione della centrale termoelettrica di Hwange.

Il debito pubblico dello Zimbabwe sarebbe arrivato a 6 miliardi di dollari, mentre i debiti da restituire avrebbero raggiunto quota 10 miliardi di dollari.

Prima della decisione di Xi Jinping, anche Pechino aveva deciso di interrompere crediti allo Zimbabwe dopo che il Governo non era stato in grado di onorare un prestito da 60 milioni di dollari alla Sinosure, società cinese di export ed assicurazioni.

[Redazione InfoAfrica]

Condividi

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Accetto la Privacy Policy

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.