Sudafrica – Ramaphosa rientra da Londra per fronteggiare gli scontri

di Enrico Casale
Cyril Ramaphosa eletto leader del partito di Mandela
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Veloce rientro in patria per Cyril Ramaphosa. Il presidente sudafricano ha bruscamente interrotto la partecipazione al summit del Commonwealth a Londra per poter affrontare le violente proteste in patria. Scontri si sono verificati nella provincia del Nord Ovest, dove i manifestanti hanno chiesto a gran voce lavoro, alloggio e una lotta più efficace contro la corruzione. Diversi negozi sono stati saccheggiati, auto sono state bruciate e sono state costruite barricate in molte strade.

Le proteste sono scoppiate, quando i manifestanti hanno chiesto le dimissioni del premier provinciale Supra Mahumapelo, membro dell’Anc, il partito di governo guidato da Ramaphosa.

Nel corso della sua visita nel Regno Unito, il presidente Ramaphosa, che è entrato in carica a febbraio, ha invitato gli imprenditori stranieri a investire in Sudafrica.

 

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Accetto la Privacy Policy * for Click to select the duration you give consent until.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X