Sudafrica – Il Procuratore generale: «Zuma sarà perseguito»

di Enrico Casale
Jacob ZUma

Il Procuratore nazionale del Sudafrica ha annunciato che l’ex presidente Jacob Zuma sarà perseguito per 16 capi d’accusa, tra cui corruzione, frode, racket e riciclaggio. Zuma, 75 anni, si è dimesso il mese scorso dopo su richiesta del suo partito, African National Congress. Le accuse derivano da un acquisto di armi da 2,5 miliardi di dollari da parte del governo nel 1999, quando Zuma era vicepresidente Zuma è diventato presidente nel 2009. Le accuse erano cadute proprio nel 2009, ma lo scorso ottobre la Corte Suprema ha definito «irrazionale» la decisione, ristabilendo i capi di accusa. Lo scorso 31 gennaio Zuma ha consegnato i documenti in cui spiega i motivi per cui non dovrebbe essere incriminato. Oltre a questo caso specifico su Zuma pesano diverse altre accuse di corruzione, che hanno inciso negativamente sul consenso raccolto da Zuma all’interno dello storico partito.
(16/03/2018 Fonte: Corriere della Sera)

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X