Sudafrica | Cresce l’intolleranza verso gli stranieri

di Diego Fiore
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

L’hashtag #NigeriansMustGo è entrato tra le tendenze di Twitter in Sud Africa, ultimo segno della crescente xenofobia nel Paese. Ciò avviene pochi giorni dopo che si è tenuta una piccola protesta davanti all’Alto Commissariato nigeriano nella capitale, Pretoria, a seguito di una campagna su Twitter intorno all’hashtag #PutSouthAfricansFirst. L’ultimo hashtag è stato in parte alimentato da un rapporto sui media locali secondo cui un raid della polizia ha portato all’arresto di cinque nigeriani accusati di traffico di esseri umani dopo che 11 donne sono state trovate a lavorare come prostitute in bordelli camuffati da bed and breakfast.

La scorsa settimana, il Digital Forensic Research Lab, composto da ricercatori forensi che seguono i conflitti, ha dichiarato di aver identificato un caporale licenziato della South African National Defense Force (SANDF) come responsabile di un falso account Twitter utilizzato per alimentare la xenofobia. L’ex militare non ha commentato la notizia. Alcuni sudafricani accusano gli immigrati di togliere il lavoro alla gente del posto e di essere coinvolti in crimini che vanno dallo spaccio di droga al traffico di esseri umani. Altri dicono che la maggior parte degli immigrati rispetta la legge e non dovrebbe essere biasimata per i problemi economici e sociali del Sud Africa.

Condividi

Altre letture correlate:

X