RD Congo: nuovi attacchi nel Nord Kivu, vittime

di Valentina Milani
miliziano adf
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Ennesimo, tragico, episodio di violenza in Nord Kivu, nella Repubblica Democratica del Congo (Rdc): almeno 13 civili sono stati uccisi in due nuovi attacchi attribuiti alle Forze alleate democratiche (Adf) avvenuti simultaneamente durante la notte tra martedì e mercoledì nel territorio di Beni, secondo la società civile locale citata dalla stampa congolese. Il primo, che ha avuto luogo a Kisima, avrebbe ucciso 11 persone, mentre il secondo, che avrebbe causato la morte di 2 civili, è stato registrato a Oïcha.

L’informazione è riportata, precisano le medesime fonti, anche da Rosette Kavula, assistente amministratore responsabile delle finanze nel territorio di Beni, che spiega che oltre a queste morti, gli assalitori hanno anche saccheggiato molte delle proprietà degli abitanti. “I ribelli hanno attaccato contemporaneamente diverse città del territorio di Beni aggirando le posizioni degli elementi dell’esercito regolare Fardc. Inoltre, diverse proprietà sono state saccheggiate”, ha detto. Ad ora non ci sono conferme o rivendicazioni ufficiali circa gli attacchi da parte dell’Adf.

Condividi

Altre letture correlate: