Nigeria | Riabilitare i miliziani di Boko Haram?

di Enrico Casale
boko haram
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Un disegno di legge per favorire il reintegro nella società degli ex combattenti di Boko Haram è stato presentato ieri al parlamento nigeriano.  Il nuovo provvedimento propone l’istituzione di una commissione incaricata dell’istruzione e del reinserimento dei jihadisti pentiti nella società.

Il testo di legge però ha creato polemica. In molti, soprattutto dai banchi dell’opposizione, hanno sollevato dubbi sul fatto che, mentre il governo e la maggioranza presta attenzione ai jihadisti pentiti, molte delle vittime del movimento jihadista sono state sfollate e vengono lasciate languire nei campi profughi interni nel Nord-Est della Nigeria.

Boko Haram è un movimento nato negli anni Duemila. Affiliato prima ad al-Qaeda e poi allo Stato islamico, predica il ritorno a un Islam delle radici che rifiuta ogni modernità e gli stili di vita occidentali. Negli anni i suoi miliziani hanno occupato aree vaste del Paese e hanno ucciso centinaia di persone, cristiani e musulmani moderati. I vertici di Boko Haram pescano adepti soprattutto tra le fasce giovani e poverissime della popolazione.

Altre letture correlate:

X