Mukwege crea un fondo per le vittime di violenza sessuale

di Marco Simoncelli

Il ginecologo congolese Denis Mukwege, insignito del Premio Nobel, ha annunciato la creazione di un fondo globale per le vittime di abusi sessuali.

Il dottore, noto anche come l’uomo che “ripara” le donne, è stato il vincitore del Nobel l’anno scorso per il suo lavoro con le vittime che sono state violentate durante il conflitto nella Repubblica democratica del Congo. Il famoso medico congolese ha fondato un ospedale nel 1998 e finora sono migliaia le donne che hanno ricevuto le sue cure.

Nella sua clinica di Panzi ha curato oltre 55mila vittime di abusi sessuali e condivide il suo premio Nobel con l’attivista irachena Nadia Murad.

Secondo quanto riportato ieri dalla Bbc, Mukwege ha dato l’annuncio della creazione del fondo tramite un comunicato della sua fondazione in cui dichiara che continuerà la «lotta per ottenere giustizia in tutto il mondo per le vittime». «Riconoscendo che la violenza sessuale in conflitto non è un problema solo nella Rdc, vogliamo ampliare la nostra visione della guarigione olistica al di fuori del Paese», ha affermato accennando all’impegno dei suoi numerosi collaboratori.

Mukwege attraverso il fondo spera infatti di poter estendere il programma di trattamento delle vittime di violenza sessuale sviluppato presso l’ospedale Panzi ad altri Paesi colpiti da conflitti, come la Repubblica Centrafricana, il Burundi e l’Iraq.

Il dottore ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali, tra cui il Premio Onu per i Diritti umani nel 2008 ed è stato nominato “Africano dell’anno” nel 2009.

Altre letture correlate:

X