Africa – Moria di baobab secolari, ma non si sa il perché

di Enrico Casale
Nel baobab il Dna del Senegal 01
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

I baobab secolari, considerati l’icona della savana africana, stanno morendo in circostanze misteriose. Scienziati internazionali hanno scoperto che la maggior parte dei più antichi e grandi baobab africani sono morti negli ultimi 12 anni.

Il baobab può raggiungere dimensioni enormi e può vivere centinaia se non migliaia di anni.
I ricercatori, provenienti da università sudafricane, romene statunitensi affermano che la perdita degli alberi è «un evento di una portata senza precedenti». Non si conoscono ancora le cause.

«Sospettiamo che la scomparsa di baobab secolari possa essere associata almeno in parte a significative modifiche delle condizioni climatiche che colpiscono in particolare l’Africa australe – ha affermato il team, guidato da Adrian Patrut dell’Università Babes-Bolyai in Romania -. Tuttavia, ulteriori ricerche sono necessarie per supportare o confutare questa supposizione».

Dal 2005, i ricercatori stanno visitando alberi antichi in tutta l’Africa meridionale. Inaspettatamente, hanno scoperto che otto dei 13 baobab più vecchi e cinque dei sei più grandi erano morti completamente o che le parti più antiche erano cadute. Gli alberi di baobab hanno molti steli e tronchi, spesso di epoche diverse. In alcuni casi tutti i gambi sono morti improvvisamente.

Gli alberi che sono morti o stanno morendo si trovano in Zimbabwe, Namibia, Sudafrica, Botswana e Zambia. Hanno tutti tra 1.000 e i 2.500 anni.

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X