Libia | Si combatte alle porte di Tripoli

di Enrico Casale
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

In Libia, continua l’assalto a Tripoli delle milizie guidate dal generale Khalifa Haftar. Nel fine settimana i combattimenti sono scoppiati nell’area di Ramla, vicino all’aeroporto internazionale della capitale. Nel filmato, uomini armati, appartenenti a forze fedeli al governo di Fayez al-Sarraj preparano armi e si radunano attorno a veicoli militari. Uno di loro afferma di aver combattuto a Ramla e contro i miliziani di Haftar.

Le forze del generale Haftar, ex ufficiale dell’esercito di Gheddafi poi fuggito negli Stati Uniti, controllano gran parte dell’Est della Libia e parti del Sud. Sostenute da Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Egitto e Russia, hanno lanciato ad aprile una grande offensiva contro Tripoli e il governo di al-Sarraj. Quella che doveva essere un’operazione militare veloce si è trasformata in una lunga e sanguinosa contrapposizione alla periferia di Tripoli e in un sostanziale stallo. Al Sarraj può contare sul sostegno del Qatar e, soprattutto, della Turchia. Il presidente turco Recep Erdogan promosso un disegno di legge che prevede il dispiegamento di truppe di Ankara in Libia. Su questo testo il Parlamento turco si esprimerà a giorni.

Altre letture correlate:

X