Kenya – Statunitense Bechtel punta a costruire l’autostrada Nairobi-Mombasa

di Redazione InfoAfrica
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Un’intensa attività di lobbying è stata condotta nei giorni scorsi nei confronti delle istituzioni del Kenya da parte del colosso statunitense delle costruzioni, il gruppo Bechtel, che punta a ottenere un contratto per la realizzazione dell’autostrada a pedaggio che collegherà Nairobi con Mombasa.

Lo riportano i quotidiani economici keniani, precisando che  i dirigenti della Bechtel hanno incontrato funzionari del Tesoro per mettere a punto il finanziamento della strada di 473 chilometri, la prima autostrada ad alta velocità della regione, che dovrebbe dimezzare il tempo di viaggio tra le due grandi città.

L’opera infrastrutturale, con un costo stimato in 3 miliardi di dollari, dovrebbe vedere l’avvio dei cantieri nel luglio del 2018.

Secondo gli esperti della Bechtel, nell’arco di 25 anni l’autostrada sarà in grado di generare il doppio del denaro speso per il progetto, ovvero di garantire una liquidità netta per il governo di quasi 6 miliardi di dollari.

La proposta americana, definita dai media keniani il “modello Bechtel” prevede un finanziamento da parte della Export-Import Bank statunitense e la Overseas Private Investment Corporation (OPIC) per l’ammontare del costo dell’operazione. Fondi che il Kenya dovrà registrare come debito estero.

La Bechtel, che recentemente ha aperto una propria sede a Nairobi, propone così di riaprire i finanziamenti statunitensi ai grandi progetti infrastrutturali keniani, attualmente quasi esclusivamente ad appannaggio della Cina.

L’appaltatore americano intende eseguire l’intero progetto, compresa la preparazione di progetti stradali, l’approvvigionamento di attrezzature e materiali e la costruzione effettiva nell’ambito di un contratto di ingegneria, approvvigionamento e costruzione (EPC), sostenendo che l’alternativa, il partenariato pubblico-privato (PPP), costerebbe cinque volte di più, facendo lievitare il prezzo dell’opera a 15 miliardi (Ksh1,5 trilioni), nonché i tempi di realizzazione.

[Redazione InfoAfrica]

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X