Il ghepardo sahariano è tornato

di Valentina Milani
ghepardo sahariano
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Il ghepardo sahariano in via di estinzione è riapparso nel Parco Culturale di Ahaggar (Tamanrasset). Lo ha annunciato il direttore del Progetto dei Parchi Culturali Algerini (Ppca) Salah Amokrane, ad Algeri. L’ultimo avvistamento di questo meraviglioso felino risale a una decina di anni fa, dopodiché sembrava essere scomparso. Il Ppca ha dispiegato numerose risorse per avviare un progetto di ricerca volto all’avvistamento, allo studio e alla conservazione di questa specie. E il fatto di averne avvistato uno è un grande traguardo.

Il ghepardo dell’Africa nord-occidentale (Acinonyx jubatus hecki) è una rara sottospecie in pericolo di estinzione che si trova solamente nella regione del Nordafrica. Vive soprattutto in Algeria, Egitto, Libia, Marocco, Niger e nel Sahara occidentale.

Con un capo minuto e una corporatura più esile rispetto agli altri ghepardi, è solitario e seminomade. Sono stati osservati anche piccoli gruppi, formati solitamente da una madre e dai suoi piccoli o da una coalizione di maschi, che possiedono quasi sempre un territorio molto piccolo.

La sottospecie, la cui attuale popolazione potrebbe contare al massimo 250 individui maturi, è considerata dalla IUCN red list in pericolo critico di estinzione. È minacciata dalla caccia e dalla distruzione e riduzione del suo habitat.

 

 

 

Altre letture correlate:

X