Gambia/3 – La Corte suprema non si pronuncia sulle elezioni presidenziali

di Enrico Casale
gambia

La Corte Suprema non sarà in grado di esaminare fino a maggio la petizione che chiede di annullare le elezioni presidenziali. A dichiararlo, il responsabile del tribunale Emmanuel Fagbenle, secondo il quale i giudici non potranno riunirsi perché impegnati fino a tarda primavera.
Non è quindi ancora chiaro cosa accadrà dopo il 18 gennaio quando scadrà il mandato dell’attuale Presidente Yahya Jammeh (che in un primo momento aveva accettato la sconfitta alle elezioni del 1° dicembre, salvo poi ripensarci). Sulla carta, il Presidente eletto, Adama Barrow, dovrebbe entrare in carica il 19 gennaio. Ma Jammeh ha detto che non si dimetterà e ha il sostegno del capo dell’esercito.
Intanto, il ministro dell’Informazione, Sheriff Bojang si è dimesso, in segno di protesta contro Jammeh, ed è fuggito in Senegal. Anche se la televisione pubblica ha parlato di un licenziamento.
(10/01/2017 Fonte: Bbc)

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X