Dio Benedica l’Africa!

di Marco Trovato
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Mille voci sudafricane celebrano i valori dell’unità e della diversità con una canzone che incarna i valori della libertà e della speranza.

Oggi – martedì 25 maggio – è la Giornata Mondiale dell’Africa. Si celebra un giorno importante per la storia del continente. Era il 25 maggio del 1963 quando i leader di 30 dei 32 stati indipendenti del continente firmarono lo statuto ad Addis Abeba in Etiopia, dando vita all’Organizzazione dell’Unità Africana.

Per questa speciale ricorrenza vi segnaliamo una interpretazione da brividi di Nkosi Sikelel’ iAfrika (“Dio benedica l’Africa), celebre brano scritto nel 1897 dal compositore sudafricano Enoch Sontonga, diventato durante l’apartheid una canzone della lotta anti-segregazionista dell’African National Congress (oggi è l’inno nazionale del Sudafrica, della Tanzania e dello Zambia).

Qui il brano è interpretato da più di mille cittadini sudafricani che hanno accettato l’invito di AnthemChallengeRSA di cantare virtualmente assieme, essendo impossibilitati a farlo dal vivo a causa delle restrizioni legate alla pandemia (il Sudafrica è la nazione africana più colpita dal Coronavirus). Un inno pieno di gioia e di luce: Dio benedica l’Africa!  

Condividi

Altre letture correlate: