Covid-19 | Uno studente camerunese muore a Pisa

di Stefania Ragusa
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

«Un fratello, un amico, un compagno». Così, l’Associazione degli Studenti Camerunensi di Pisa ricorda su Facebook Christin Tadjuidje Kamdem, il giovane di origini camerunensi laureando in Scienze Agrarie all’Università di Pisa, scomparso nella notte tra il 22 e il 23 marzo all’Ospedale di Cisanello, dove era stato ricoverato dieci giorni prima. Residente a San Giuliano Terme, aveva solo 30 anni ed è oggi la più giovane vittima del Coronavirus in Toscana.
Christin avrebbe dovuto laurearsi il 7 aprile. «È una notizia dolorosa che apre una profonda ferita nella nostra comunità», ha commentato il rettore dell’Università di Pisa, Paolo Mancarella. «La scomparsa di questo ragazzo, a pochi giorni dalla laurea, credo sia emblematica del dramma che stiamo vivendo ogni giorno. Siamo vicini ai suoi familiari e ai suoi amici dell’Associazione Studenti Camerunensi di Pisa, a cui esprimo tutto il nostro cordoglio con una promessa: farò in modo che a questo ragazzo venga conferito, seppur alla memoria, il titolo per cui aveva faticato tanto».

(Unipinews)

Altre letture correlate:

X