Covid-19 | Dal Senegal il kit per la diagnosi rapida

di Diego Fiore
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

É di tutta evidenza come il coronavirus abbia ribaltato alcuni luoghi comuni figli dell’eurocentrismo. Abituati ad associare l’immagine dell’Africa alle peggiori catastrofi sanitarie, sono oggi gli europei a vedersi respinti dai Paesi africani alla luce dell’esplosione del numero di contagi nel Vecchio Continente. Non sorprenderà a questo punto sapere che proprio dall’Africa arriva una buona notizia sul fronte del contenimento della pandemia.

Come riporta questo servizio della BBC, l’Istituto Pasteur di Dakar, in collaborazione l’azienda biotech britannica Mologic, sta ultimando lo sviluppo di un test, che sarà pronto tra tre mesi circa, in grado di diagnosticare il Covid-19 in pochi minuti. «Sono felice e orgoglioso per tutto quello che l’Africa ha fatto in questa battaglia. Di solito si lavora sulle epidemie ad emergenza in corso, questa volta invece siamo riusciti ad approfittare del fatto che il virus è arrivato in Africa solo in un secondo momento. Insomma, non ci siamo fatti trovare impreparati»: questo il commento del dottor Amadou Sall, direttore del centro di ricerca, una vera e propria avanguardia anche per la capacità di offrire sostegno e nuove informazioni sul virus a tutta la comunità scientifica.

 

 

Altre letture correlate:

X