Costa d’Avorio | Padre Eric, in processione da solo

di Enrico Casale
processione
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

«In questi tempi bui di confinamento, ho pensato che Gesù Cristo non può essere confinato, ho deciso che il vostro parroco passi con il Santissimo Sacramento nel territorio della parrocchia». Così padre Eric Norbert Abekan, parroco della parrocchia della Sacra Famiglia di Riviera 2, nell’arcidiocesi di Abidjan, in Costa d’Avorio, ha pensato di rompere l’isolamento dettato dall’emergenza Covid-19.

La sua storia è stata rilanciata da Fides. Secondo l’agenzia stampa di Propaganda Fide, mentre le Messe non hanno avuto luogo nella maggior parte delle parrocchie della Costa d’Avorio, padre Abekan ha organizzato una processione inedita con il Santissimo Sacramento nelle strade e nelle arterie del suo territorio parrocchiale.

In piedi su un veicolo a tetto aperto, con in mano l’ostensorio, ha percorso le strade del territorio parrocchiale per incontrare i fedeli che erano rimasti a casa a causa del coronavirus. Accompagnato dai suoi vicari che si tenevano a buona distanza, padre Abekan ha rivolto un messaggio di speranza e di conforto: «Non abbiate paura, seguite le istruzioni del governo».

Un’iniziativa ben accolta dai residenti locali. Davanti all’ingresso di ciascuna abitazione si potevano vedere uno o due abitanti in ginocchio per rendere omaggio al Santissimo Sacramento. Come padre Abekan, molti altri sacerdoti hanno preso iniziative simili, come le Messe trasmesse online attraverso i siti web delle parrocchie e i social network.

Condividi

Altre letture correlate:

X