Congo Brazzaville – Vietato il velo integrale alle donne musulmane

di Enrico Casale
il governo di Brazzaville ha vietato alle donne musulmane di indossare il velo integrale
Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Le autorità del Congo Brazzaville hanno vietato alle donne di indossare il velo islamico integrale (niqab e burqa) nei luoghi pubblici. Il provvedimento si applica sia alle musulmane congolesi sia a quelle provenienti da altri Paesi. Secondo le autorità il divieto del velo ha lo scopo di contrastare l’estremismo islamico. Il Congo Brazzaville è il primo Stato della regione a vietare il velo pieno viso. Un portavoce governativo ha detto che il Paese è laico e rispetta tutte le religioni, ma ha aggiunto che alcune donne musulmane avevano usato il velo come travestimento per commettere atti terroristici. Migliaia di persone, in maggioranza musulmani, sono infatti fuggiti dalla violenza nella vicina Repubblica Centrafricana e si sono rifugiati nelle moschee congolesi. Qui vivono e dormono. Il Governo di Brazzaville ha anche vietato ai musulmani di trascorrere le notti nelle moschee. Le moschee, sostengono i ministri, sono luoghi di preghiera, non rifugi.
(02/05/2015 Fonte: Bbc.com)

Altre letture correlate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X